27 GENNAIO 2024: CELEBRIAMO CON MATTEOTTI IL GIORNO DELLA MEMORIA, Antifascismo e Shoah ricordati alla Reggia di Caserta nell’ambito della mostra “Giacomo Matteotti. Ritratto per immagini”

27 GENNAIO 2024: CELEBRIAMO CON MATTEOTTI

IL GIORNO DELLA MEMORIA

Antifascismo e Shoah ricordati alla Reggia di Caserta nell’ambito della mostra

“Giacomo Matteotti. Ritratto per immagini”

Un’iniziativa per non dimenticare che nasce dalla collaborazione tra la Soprintendenza archivistica di Caserta, che ospita la mostra a Palazzo Reale, il Comitato nazionale per le celebrazioni del centenario della morte di Giacomo Matteotti, la Fondazione Giacomo Matteotti e la Fondazione di Studi storici Filippo Turati.

Questo il comunicato stampa diffuso dalla Soprintendenza di Caserta e Benevento:

“Sabato 27 gennaio 2024 la Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, nell’ambito delle commemorazioni del “Giorno della Memoria”, invita alla Mostra “Giacomo Matteotti – Ritratto per immagini” all’Archivio di Stato di Caserta fino al 31 gennaio 2024. Il Soprintendente Archeologia – si legge nel comunicato – belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, arch. Gennaro Leva, aderisce all’invito del Segretariato Generale e della Presidenza del Consiglio dei Ministri con una serie di approfondimenti sul valore degli uomini che hanno contrastato, pagando anche con la vita, la violenza distruttrice del fascismo. Il Giorno della Memoria è stato istituito in ricordo delle vittime dell’Olocausto, per commemorare – si legge ancora – lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico, nonché dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. Una ricorrenza internazionale che racconta – prosegue il comunicato – gli orrori della storia con un invito alla riflessione e al ripudio della repressione dell’opposizione e della censura.

La tappa casertana della Mostra itinerante: “Giacomo Matteotti – Ritratto per immagini”, volta a divulgare presso le giovani generazioni la figura del parlamentare socialista barbaramente ucciso il 10 giugno del 1924, allea, sotto l’egida del Ministero della Cultura e della Regione Campania, l’Archivio di Stato di Caserta – si legge ancora – nella cui spaziosa sede è allestita, e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle province di Caserta e Benevento. L’iniziativa, promossa nel suo complesso dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni della morte di Giacomo Matteotti, è partita da una duplice edizione della Mostra a Roma, sia presso il Senato sia, successivamente, presso la Camera dei Deputati, fra settembre e novembre scorsi, per poi proseguire in vari appuntamenti sul territorio nazionale, volti a dare, in un percorso a pannelli esplicativi – prosegue il comunicato – e fotografici, un’immagine a tutto tondo della vita e la personalità del deputato, non solo sotto il profilo politico, ma anche sotto quello familiare e di studioso. La Sabap di Caserta e Benevento, su proposta del Soprintendente, arch. Gennaro Leva, e del referente della Mostra, dott. Giuseppe Crispino, sta coinvolgendo la rete delle scuole delle due province per la partecipazione sia alla mostra che alla nona edizione del Concorso “Matteotti per le scuole”, con il supporto della responsabile dei Servizi Educativi e Ricerca, dott.ssa Mariangela Mingione. Il Bando è indetto dal Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico, la Fondazione Giacomo Matteotti – ETS e la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati Onlus, per sensibilizzare gli studenti alla conoscenza e all’approfondimento dei temi legati alla democrazia e alle sue Istituzioni”.