Concorso nazionale “Matteotti per le scuole” 2018/2019: selezionati i vincitori. Il 17 ottobre si è tenuta la premiazione

I vincitori della IV edizione (i saggi sono consultabili tramite i link che seguono) per l’anno scolastico 2018/19 sono:

Liceo di Scienze Umane “Isabella Gonzaga” di Chieti:

Intervista immaginaria all’Onorevole Giacomo Matteotti

Io c’ero

L’epistolario di Lucilla

L’epistolario di Greta

Mai dimenticare

e l’I.I.I.S di Bojano (CB).


Una menzione speciale è stata conferita al Liceo Linguistico Primo Levi di San Giuliano Milanese (MI) e all’I.I.S. Mario Rigoni Stern di Asiago (VI).

La cerimonia premiazione si è tenuta presso la sede del MIUR, in Viale di Trastevere n. 76/a, a Roma

giovedì 17 ottobre 2019, alle ore 10.00

presso la sala della Comunicazione

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione, la Fondazione Matteotti Onlus e la Fondazione di studi storici Filippo Turati Onlus hanno indetto anche per l’anno scolastico 2018/2019 il CONCORSO MATTEOTTI PER LE SCUOLE rivolto agli alunni della scuola secondaria di secondo grado.

Il concorso, giunto alla sua quarta edizione, ha inteso  contribuire a ricordare il politico polesano che ha sacrificato la propria vita per la piena attuazione dei valori democratici e dei principi di giustizia sociale e di crescita civile, culturale, sociale ed economia del Paese.

L’iniziativa, che si inserisce nell’ambito delle attività culturali e di promozione della formazione civile del cittadino che la Fondazione Giacomo Matteotti – Onlus e la Fondazione di Studi Storci Filippo Turati Onlus promuovo da anni per i giovani, punta – grazie al coinvolgimento delle scuole superiori di secondo grado di tutta Italia – a favorire lo sviluppo, attraverso la formazione di cittadini consapevoli, di una cultura della cittadinanza attiva, della conoscenza e del rispetto delle istituzioni e dei valori fondanti di una società civile.

In tale quadro, il concorso si propone di sensibilizzare i ragazzi alla conoscenza e all’approfondimento dei temi legati alla democrazia e alle sue istituzioni, attraverso la conoscenza dell’opera e della testimonianza etica e civile di Giacomo Matteotti. A questo fine è stato realizzato un supporto didattico digitale, disponibile sul questo sito e sul sito internet della Fondazione di Studi storici Filippo Turati (www.fondazionestudistoriciturati.it) che raccoglie materiale documentale e iconografico predisposto per le scuole.

In questa edizione, i partecipanti al Concorso sono stati chiamati sviluppare la seguente traccia:

Giacomo Matteotti, parlamentare e segretario del PSU, il maggior partito di opposizione, fu ucciso dai sicari fascisti il 10 giugno 1924 sul Lungotevere a Roma, mentre si recava alla Camera. Fu ucciso perché difensore rigoroso e intransigente dei valori di libertà personali e di gruppo, della democrazia rappresentativa, della inclusione sociale e dello Stato di diritto. Il suo sacrificio non fu vano, poiché sui valori che egli interpretò si è definita l’identità della Repubblica italiana al momento della sua costituzione.
Tale lascito va riproposto e ricordato giorno per giorno, in una sfida che la globalizzazione, la multietnicità, la rivoluzione tecnologica rendono oggi ancora più impegnativa”.

 

RASSEGNA STAMPA

Quotidiano Molise

Primo Piano Molise

Precedente La Fondazione Matteotti ha partecipato al Festival delle città Successivo Mercoledì 30 ottobre a Roma un ricordo di Fabio Grassi Orsini e la presentazione del volume La Costituzione italiana alla prova della politica e della storia 1948-2018