Attività in programma

Programma delle attività per l’anno 2020 
della Fondazione Giacomo Matteotti – Onlus

Nonostante il perdurare delle difficoltà relative al reperimento di finanziamenti regolari a sostegno delle attività istituzionali e l’incertezza circa gli esiti di contenziosi in corso, come evidenziato nella Relazione degli amministratori relativa al Bilancio di previsione al 31 dicembre 2020, il programma delle iniziative per il periodo risulta particolarmente ricco di attività previste nei diversi settori nei quali l’Istituto, secondo la missione statutaria, tradizionalmente opera. Si è infatti posto da parte degli Amministratori il massimo impegno – accompagnato dalla più ampia disponibilità, anche personale – per dar vita, anche per il 2020, a una serie di iniziative in linea con la tradizione culturale e civile della Fondazione Giacomo Matteotti, nel pieno rispetto delle sue finalità istituzionali.
Adottando, come di consueto, la ripartizione tematica delle precedenti relazioni programmatiche, di seguito si riporta l’attività pianificata per il 2020 dalla Fondazione Giacomo Matteotti Onlus nei diversi settori: 1. Attività editoriale; 2. Convegni, seminari e iniziative di formazione; 3. Mostre; 4. Ricerca; 5. Biblioteca ed Emeroteca; 6. Fondi d’archivio e materiale documentario.

1. Attività editoriale

Nell’anno 2020 la Fondazione continuerà a patrocinare la pubblicazione della rivista di politica e cultura «Tempo Presente», fondata da Ignazio Silone e Nicola Chiaromonte e diretta nella Nuova Serie, dal 1980, da Angelo G. Sabatini, vicedirettore Alberto Aghemo. Nel corso dell’anno saranno pubblicati quattro fascicoli, di cui 2 doppi, con interviste, saggi e contributi originali di autorevoli personalità del mondo della cultura e delle istituzioni.
Nel 2020 un fascicolo di Tempo Presente riporterà gli atti del Convegno in memoria di Carlo Ghisalberti che si terrà presso la Camera dei deputati, nella Sala del Cenacolo in Vicolo Valdina, il 19 febbraio 2020, a due mesi dalla scomparsa dell’illustre storico costituzionale. Sempre per il 2020 è prevista la pubblicazione di un fascicolo monografico dedicato a Giacomo Matteotti, nella ricorrenza del 96° anniversario del suo assassinio con contributi originali di Maurizio Degl’Innocenti, Stefano Caretti, Angelo G. Sabatini, Alberto Aghemo, Mirko Grasso e Fernando Venturini.

È inoltre programmata la stampa dei volumi:
1. Giacomo Matteotti, Un anno e mezzo di dominazione fascista, a cura di Stefano Caretti con una nota introduttiva del curatore e saggi e interventi di Maurizio Degl’Innocenti, Angelo G. Sabatini, Alberto Aghemo e Paolo Evangelisti. Il volume, edito per le Fondazioni Giacomo Matteotti e Filippo Turati, è il 13° e ultimo delle Opere di G. Matteotti uscite per i tipi della Pisa University Press, a cura del Prof. Caretti e si basa su inediti matteottiani recentemente rinvenuti presso l’Archivio storico della Biblioteca della Camera dei deputati. Pisa, gennaio 2020, pp. 371.
2. Emmanuele F. M. Emanuele, Riflessioni per un Nuovo Umanesimo. Scritti 1983-2019. Per i quaranta anni della Nuova Serie di Tempo Presente, con Presentazione di Angelo G. Sabatini e Introduzione e nota editoriale di Alberto Aghemo, nella collana “Quaderni di Tempo Presente”. Edizioni di Tempo Presente – Fondazione G. Matteotti, Roma marzo 2020, pp. 180 ca.
3. Giacomo Matteotti, Il fascismo tra demagogia e consenso. Scritti 1922-1924, a cura di Mirko Grasso, edizione della Fondazione Giacomo Matteotti per i tipi di Donzelli editore, Roma, settembre 2020. Il progetto intende contribuire a preservare la memoria di Giacomo Matteotti attraverso un’iniziativa editoriale, originale, di particolare rigore filologico, con introduzione storica e apparato critico nella Nota del curatore. Postfazione di Alberto Aghemo, pp. 230 ca.
4. A. Aghemo e R. Pace (a cura di), Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta, quarto volume collettaneo della collana “Testimonianze e ricerche” pubblicata nelle edizioni della Fondazione Giacomo Matteotti, Roma dicembre 2020. Il volume intende offrire, in chiave interdisciplinare, un’ampia e documentata ricognizione sull’intelligenza artificiale e la robotica, sulle loro applicazoni e le rispettive ricadute socio-economiche, antropologiche ed economiche, nonché sulle problematiche etiche connesse. Con contributi originali di Mario Morcellini, Emmanuele F. M. Emanuele, Antonello Folco Biagini, Angelo G. Sabatini, Alberto M. Gambino, Rossella Pace, Alberto Aghemo et alii. pp. 340 ca.
5. Sempre nel 2019 è in programma una nuova edizione riveduta e aggiornata della pubblicazione La Fondazione Giacomo Matteotti Onlus 1973-2020, in occasione della ricorrenza del 47° anniversario della costituzione dell’Istituto. La pubblicazione, illustrata, consta di 80 pagine.

Pubblicazioni multimediali:
Un DVD con contributi audiovisivi originali (filmanti, interviste, animazioni, videografiche) e con una sezione dati che riporterà documenti diversi e anche la versione e-book del testo, sarà realizzato, con il titolo, Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta, a corredo dell’omonimo volume.

2. Convegni, seminari, iniziative di formazione

Quanto all’attività convegnistica, seminariale e di formazione, come di consueto diverse iniziative sono state pianificate in collaborazione con Università, associazioni e istituzioni culturali.

2.1 Convegni
Il 19 febbraio, presso la Sala del Cenacolo di Vicolo Valdina, Camera dei deputati, la Fondazione Matteotti, in collaborazione con Sapienza – Università di Roma ed il Cenacolo di Tommaso Moro organizza un Convegno in memoria di Carlo Ghisalberti, illustre storico della Costituzione, di recente scomparso.

A marzo, a Palermo, presso la sede della Fondazione Sicilia, e in collaborazione con la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, la Fondazione Matteotti ha in programma un convegno sul tema “Il Mezzogiorno tra responsabilità e tradimento. I nuovi driver dello sviluppo e la prospettiva mediterranea”, che prende spunto dagli esiti della ricerca condotta nel corso del 2018, i cui esiti sono stati oggetto di pubblicazione. Sono previste, tra le altre, relazioni dei professori Emmanuele F. M. Emanuele, Guido Pescosolido, Luigi Paganetto, Angelo Airaghi, Enzo Mattina, Gabriele La Licata e Alberto Aghemo. L’iniziativa intende proporsi come indicazione, suggerimento, stimolo e proposta strategica per istituzioni, imprese e studiosi che vogliano praticare politiche attive di potenziamento e rilancio del patrimonio culturale, umano e imprenditoriale della realtà mediterranea, valorizzando al contempo il ruolo del Mezzogiorno d’Italia – e della Sicilia in particolare – in tale contesto. Porta un indirizzo di saluto Raffaele Bonsignore, presidente della Fondazione Sicilia.

Nel maggio del 2020 a Roma, sul tema “Mediterraneo. Tradizione, patrimonio, prospettive” è prevista l’organizzazione di una giornata di studio presso il Rettorato di Sapienza – Università di Roma che prende spunto dalla pubblicazione della ricerca omonima e del relativo volume, realizzati con il contributo scientifico della Fondazione Sapienza e del CEMAS, oltre che con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. Sono previsti interventi e relazioni di: Emmanuele F.M. Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale; Antonello Folco Biagini, presidente della Fondazione Sapienza; Andrea Carteny, direttore del CEMAS; della Professoressa Giovanna Motta e inoltre di: Alessandro Saggioro, Marco Cilento, Fabio L. Grassi, Nadan Petrovic, Rossella Pace e Alberto Aghemo.

Nel giugno del 2020, sul tema tema “Mediterraneo. Una proposta per l’innovazione e lo sviluppo” è prevista l’organizzazione di un convegno di studio presso Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, sede della Società Geografica Italiana, che prende anch’esso spunto dalla pubblicazione della ricerca omonima e del volume realizzato con il contributo scientifico, oltre che della Fondazione Sapienza, della SGI, e con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. Sono previsti interventi e relazioni di: Claudio Cerreti, presidente della Società Geografica Italiana; Emmanuele F.M. Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale; Andrea Carteny, direttore del CEMAS; Patrizia Pampana e Federica Delia, della SGI; e inoltre – tra gli altri – di Franco Salvatori, Daniel Pommier Vincelli, Leone Spita, Rossella Pace, Alberto Aghemo.

Nel mese di ottobre 2020 è in programma un convegno sul tema “Il futuro dell’euro. La doppia circolazione”, in collaborazione con la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. Relatore principale sarà il Prof. Emmanuele F. M. Emanuele, economista e presidente onorario della Fondazione Roma. Il convegno, che è previsto sia ospitato preso la Palazzo Cipolla in Roma, sede della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, prevede la partecipazione in veste di discussants di Luigi Paganetto, presidente della Fondazione Economia dell’Università di Roma 2 – Tor Vergata, e di Mario Carta, docente di diritto dell’Unione europea presso Unitelma Sapienza – Università degli studi di Roma. Presiede Angelo G. Sabatini; presenta e conclude i lavori Alberto Aghemo.

2.2 Seminari, corsi e Lectio magistralis
È programmato per il 2020 un terzo (il primo si è tenuto nel 2018) ciclo di lezioni magistrali sulla giustizia da tenersi presso il Tribunale di Sulmona, organizzato dalla Fondazione Giacomo Matteotti, d’intesa con Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma, con la Fondazione Nazionale Giuseppe Capograssi, con la Fondazione di Studi storici Filippo Turati, con la Fondazione Studi di diritto penitenziario di Sulmona e con il Cenacolo di Tommaso Moro, e in collaborazione con il Tribunale, con la Camera Penale e con l’Ordine degli Avvocati di Sulmona, secondo il seguente calendario:
Marzo 2020: Lectio magistralis, presso l’Auditorium della SS. Annunziata di Sulmona, del Prof. Natalino Irti, ordinario di Diritto civile, Università La Sapienza di Roma e Accademico dei Lincei, su Il nichilismo giuridico e il “diritto senza verità”, discussants il Prof. Angelo G. Sabatini, presidente della Fondazione Giacomo Matteotti, e il Prof. Gaetano Edoardo Napoli, docente di Diritto civile e direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche ed Economiche di Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma. Coordina Antonio Casu, conclude Alberto Aghemo.
Aprile 2020: Lectio magistralis, presso l’Auditorium della SS. Annunziata di Sulmona, del Prof. Avv. Emmanuele Francesco Maria Emmanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale e presidente onorario della Fondazione Roma e della Fondazione Giacomo Matteotti su “L’etica e l’intelligenza artificiale: un dialogo necessario”, discussants il Prof. Angelo G. Sabatini, presidente della Fondazione Giacomo Matteotti, e il Prof. Gaetano Edoardo Napoli, docente di Diritto civile e direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche ed Economiche di Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma. Coordina Antonio Casu, conclude Alberto Aghemo. Intervengono: il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini; Giorgio Di Benedetto, presidente del Tribunale di Sulmona; Lando Sciuba, presidente della Fondazione Studi di Diritto penitenziario.
Maggio 2020: Lectio magistralis, presso il Tribunale di Sulmona, sul tema Giustizia e nuove tecnologie. Il processo telematico del Prof. Donato Limone, docente di Informatica giuridica presso Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma, discussants il Prof. Franco Sciarretta e Prof.ssa Irene Sigismondi, docenti presso il medesimo Ateneo. Apre i lavori e conduce il Presidente del Tribunale di Sulmona, Dott. Avv. Giorgio Di Benedetto.
Giugno 2020: Lectio magistralis, presso il Tribunale di Sulmona, sul tema Giustizia, informatica e robotica della Prof.ssa Maria Chiara Carrozza, docente di Bioingegneria industriale e già direttore della Scuola S. Anna di Pisa, discussants il Prof. Donato Limone, docente di Informatica giuridica presso Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma, e il Prof. Angelo Airaghi, della Fondazione Economia dell’Università Roma 2 – Tor Vergata. Presiede il Prof. Angelo G. Sabatini, conclude il Prof. Lando Sciuba.
Settembre 2020: Lectio magistralis, presso il Tribunale di Sulmona, sul tema Politica e Giustizia tra diritto ed etica sociale del Prof. Stefano Petrucciani, ordinario di Filosofia politica presso la Sapienza – Università di Roma, discussant il Prof. Angelo G. Sabatini. Conduce Antonio Casu, conclude Alberto Aghemo.

Sempre nel corso del 2020, in collaborazione con Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma sono programmati i seguenti seminari, tenuti dal Prof. Angelo G. Sabatini e dal Dott. Alberto Aghemo, con la collaborazione e la partecipazione di docenti dell’Ateneo:

• 22/01/2020 La Costituzione italiana: un cantiere aperto (A.G. Sabatini/A. Aghemo)
• 19/02/2020 S. Margaret Fuller, essere donna nel XIX Secolo (A.G. Sabatini/E. Campana)
• 25/03/2020 Democrazie e tecnologia: voto o like? (A.G. Sabatini/I. Sigismondi)
• 22/04/2020 La ricerca della felicità come principio e come diritto (A.G. Sabatini/A. Aghemo)
• 20/05/2020 Per una filosofia politica del Mediterraneo: scontro e confronto (A.G. Sabatini/A. Aghemo)
• 24/06/2020 Caso, democrazia aleatoria e rappresentanza: verso un ritorno dell’epistocrazia? (A.G. Sabatini/A. Aghemo/ S. Petrucciani)

Sempre nel corso del 2020 la Fondazione Matteotti ha inoltre in programma un ciclo di seminari sui seguenti temi:

Le politiche migratorie europee e le nuove frontiere dell’Occidente, Prof. Mario Carta
Nuove frontiere della responsabilità penale delle imprese nel contesto nazionale e internazionale, Prof. Avv. Vincenzo Mongillo
La privacy negata: sicurezza individuale vs. sicurezza collettiva, Prof. A. G. Sabatini
Il lavoro che cambia: mercato, normative e nuove tecnologie, On. Prof. Vincenzo Mattina

Tra i corsi non a scopo commerciale, come da norma statutaria e di legge, la Fondazione ha inoltre in programma in collaborazione con Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma
e con la Regione Lazio UOC Formazione ASL RM 1 per l’autunno del 2020 i corsi di Bioetica e di etica medica di seguito indicati:

La medicina relazionale: aspetti deontologici, giuridici, operativi e organizzativi nella sanità pubblica e privata
Dalla medicina materialistica all’umanizzazione della terapia
• Bioetica: il malato di fronte alla malattia e il rapporto medico-paziente
• Bioetica: definizione, problematiche, criticità e best practices.

Sul tema “Ricordare Giacomo Matteotti e la sua testimonianza di libertà e di democrazia” sono previsti seminari e attività formative da tenersi presso le scuole superiori di Roma e del Lazio, dell’Abruzzo e della Toscana, anche nell’ambito del Protocollo d’intesa 2018-2020 sottoscritto – unitamente alla Fondazione di Studi storici Filippo Turati – con il MIUR – Direzione generale per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione. Ulteriori iniziative a carattere nazionale sono previste nell’ambito del medesimo Protocollo per “offrire alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado un sostegno alla formazione storica e civile ricordando la figura e la testimonianza di Giacomo Matteotti per promuovere tra i giovani un modello di cittadinanza attiva e consapevole”.

Attività seminariale e di formazione per le scuole: nello spirito dello Statuto della Fondazione è stato sottoscritto, come anticipato, un protocollo d’intesa con il MIUR che prevede, in collaborazione con la Fondazione di Studi storici Filippo Turati, un ampio programma di “Formazione civile del cittadino”. Il piano di formazione, che ha trovato una prima attuazione nell’ambito dell’XI Municipio sotto l’egida dell’Assessorato alle Politiche culturali, nonché in collaborazione con il II Municipio di Roma – Assessorato Politiche giovanili e cultura, prevede la realizzazione di diverse serie di seminari, accompagnati da lezioni, letture e dibattiti, intende offrire un contributo alla crescita della coscienza civile e della partecipazione politica delle nuove generazioni attraverso una serie di focus sui temi:

• della cittadinanza
• del rapporto cittadino-istituzioni
• della cultura multietnica
• della diversità
• delle nuove dinamiche della formazione
• dell’accesso al mondo del lavoro
• della crisi del sistema politico
• dell’antipolitica
• dell’economia nell’ottica della globalizzazione.

La realizzazione del programma prenderà avvio nella primavera del 2020 per proseguire negli anni successivi. I corsi sopra indicati sono in particolare indirizzati agli studenti delle scuole superiori di Roma e del Lazio, agli studenti universitari, agli operatori sociali del Terzo Settore.

2.3 Presentazioni di volumi

Il 29 gennaio 2020 si terrà, presso la Sala del Refettorio della Biblioteca della Camera dei deputati, organizzata dall’Istituto la presentazione del volume di Giacomo Matteotti, Un anno e mezzo di dominazione fascista, nell’edizione critica curata da Stefano Caretti per i tipi della Pisa University Press, quale 13° volume delle Opere di Giacomo Matteotti. La pubblicazione è effettuata sotto il patrocinio congiunto della Fondazione Giacomo Matteotti e della Fondazione di Studi storici Filippo Turati. Intervengono alla presentazione: l’On. Ettore Rosato, Vicepresidente della Camera; i professori Maurizio degl’Innocenti, Angelo G. Sabatini, Stefano Caretti e Alberto Aghemo. Due relazioni saranno tenute dalla Prof.ssa Ester Capuzzo, Sapienza – Università di Roma, e dal Dott. Fernando Venturini, della Biblioteca della Camera dei deputati.

Nella primavera del 2020 è prevista la presentazione preso la Camera dei deputati del volume La Costituzione italiana alla prova della politica e della storia 1948-2018, recentemente pubblicato dalla Fondazione per la collana di “Studi di storia e politica”, edita per i tipi di Rubbettino editore. Per la presentazione sono previsti interventi di Michele Ainis, Guido Melis, Cesare Pinelli, Alessandro Roncaglia e Valdo Spini.

A partire dal marzo 2020 è prevista, in collaborazione con la Fondazione Giuseppe Di Vittorio e con la Fondazione Circolo Fratelli Rosselli, una nuova serie di presentazioni del volume Preludio alla Costituente, edito da Castelvecchi editore, con Prefazione di Valdo Spini e Postfazione di Giuliano Amato, e curato da Alberto Aghemo, Giuseppe Amari e Blando Palmieri. Le presentazioni avverranno a Roma, presso la sede dell’IEI, Sala Igea, in altre sedi istituzionali e in licei e istituti superiori di istruzione della Capitale e di altre città italiane, in collaborazione con l’AICI – Associazione degli istituti di cultura italiani e con le oltre venti Fondazioni che hanno aderito all’iniziativa editoriale e di formazione.
Altre analoghe iniziative saranno calendarizzate in collaborazione con diversi istituti culturali, con il Cenacolo di Tommaso Moro, con l’AICI e in collaborazione con la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale.

2.4 Concorsi per le scuole

Concorso nazionale “Matteotti per le scuole”, edizione per l’A.S. 2019/20: varato in collaborazione con il MIUR – Direzione generale per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione e con la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati, il concorso nazionale “Matteotti per le scuole”, giunto alla quinta edizione, è rivolto, a livello nazionale, agli alunni della scuola superiore di secondo grado. Una nuova edizione del Concorso Matteotti per le scuole è stata bandita lo scorso ottobre per l’Anno Scolastico 2019-2020. Gli studenti delle scuole superiori sono invitati a realizzare elaborati scritti, ovvero grafici o multimediali – in collaborazione con i familiari, gli insegnanti, gli amici e le Istituzioni – per condividere un’esperienza di formazione civile e di partecipazione attiva (v. supra) sul tema “Giacomo Matteotti oggi. Pensieri e riflessioni su una testimonianza umana e politica ancora attuale”. La premiazione dei vincitori della presente edizione avverrà, come di consueto, nella Sala della Comunicazione del MIUR, a Roma, nel mese di marzo 2020.
Ulteriori edizioni sono previste, d’intesa con il MIUR – Direzione generale per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione per gli Anni Scolastici 2020/21 e 2021/2022, su temi da definire.

3.Mostre

Sono previsti nel 2020 e negli anni successivi nuovi allestimenti della mostra fotografica e documentaria dal titolo “Pasquale Galliano Magno, l’avvocato di Matteotti. Una vita per la libertà, la legalità la giustizia sociale” realizzata dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica dell’Abruzzo e del Molise con la collaborazione della Fondazione Matteotti e il sostegno della Fondazione PescarAbruzzo. La mostra, che avrà anche finalità didattiche, sarà legata a iniziative educative e di formazione in via di definizione con il MIUR; tra queste, l’indizione di un concorso nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo aperto agli studenti delle scuole superiori. Una nuova esposizione, in particolare, è programmata a Milano per il mese di maggio 2020, nei nuovi spazi espositivi restaurati del Centro Brera.

È previsto, inoltre, un nuovo allestimento itinerante della mostra “Giacomo Matteotti e l’Europa”, in collaborazione con la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati, il Gruppo PD della Camera dei deputati e con il Gruppo Socialista del Parlamento europeo.

4. Ricerche

Per il 2020 la Fondazione Giacomo Matteotti ha avviato, con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale e con la collaborazione scientifica della Fondazione Sapienza e di altre qualificate isituzioni pubbliche e private, nazionali ed estere, la realizzazione di un ambizioso progetto di ricerca sul tema “Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta”. La ricerca muove dal presupposto che l’intelligenza artificiale, nelle sue diverse declinazioni e applicazioni – unitamente alle tecnologie della comunicazione e alla robotica – non è destinata a cambiare il mondo: lo ha già cambiato, e va definendo una nuova antropologia. Il progetto intende realizzare, in chiave interdisciplinare, un’ampia e documentata ricognizione sull’intelligenza artificiale e la robotica, sulle loro applicazoni e le rispettive ricadute socio-economiche, antropologiche ed economiche, nonché sulle problematiche etiche connesse, in relazione a tre specifiche aree, di seguito indicate.

1. La prima sezione del progetto di ricerca – IA e robotica: il passato e il futuro – espone la genesi del concetto stesso di intelligenza artificiale dai suoi presupposti filosofici e scientifici nell’età moderna sino a indagare criticamente il più recente dibattito sulle applicazioni e gli sviluppi possibili dell’IA e della robotica, considerati dal punto di vista scientifico, applicativo, di ricerca e di mercato.
2. La seconda area – IA e robotica: il futuro già presente – indica e analizza i principali campi operativi nei quali l’impiego congiunto dell’IA e della robotica si è da tempo consolidato e anche le relative ricadute sociali, economiche e antropologiche. La sezione si chiude con un’analisi prospettica degli esiti attesi e dei possibili sviluppi nel medio termine.
3. La terza e ultima parte – Ethos e tekne: principi, finalità e valori per l’IA e la robotica – indaga criticamente lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale e della robotica al servizio dell’umanità e nel perseguimento del bene comune. Nella sezione si rappresentano il dibattito etico-filosofico in corso e i risultati già conseguiti (o meramente enunciati) perché le nuove applicazioni della Super-intelligenza siano al servizio di ideali etici ampiamente condivisi e realizzate e gestite responsabilmente.
Il progetto nella sua interezza sarà completato entro il dicembre 2020 e sarà oggetto di pubblicazione in un volume (disponibile anche in formato digitale, ovvero in un DVD con contributi audiovisivi originali, e in versione e-book), dal titolo Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta, destinato a essere promosso attraverso specifici eventi, iniziative convegnistico-seminariali e dibattiti.

Sempre nel 2020 procederà, in collaborazione con le Fondazioni Giuseppe Di Vittorio e Circoli fratelli Rosselli e con il patrocinio dell AICI – Associazione degli isituti di cultura italiani, l’articolato progetto di ricerca sul tema “Indagine sui requisiti di un nuovo Umanesimo per la Rinascita civile e democratica in una riconquistata socialità europea e cosmopolita”. Il progetto, che sarà aperto alla collaborazione di tutte le Fondazioni e gli Istituti di cultura aderenti all’AICI, secondo il modello di recente sperimentato con successo per il progetto “Preludio alla Costituente”, prende le mosse dalla riconosciuta crisi di valori e delle istituzioni che attanaglia il nostro Paese non meno che l’Unione europea, di fronte alla debole e frammentata identità culturale e alla tensione tra universalismo e localismo esasperati, nell’intento di riscoprire la valenza civile di un’“Europa dei cittadini” in luogo di quella che viene oggi prevalentemente percepita come l’Unione dei mercati e dei burocrati, assegnando ai luoghi della formazione culturale e alle università il compito di realizzare il progetto di una comunità educante europea. Il progetto richiama, in sintesi, lo slancio propositivo di un nuovo, secondo Rinascimento, inteso come apertura assimilatrice di valori, di principi, di risorse umane ed economiche. Qualificati ricercatori – espressione degli istituti di cultura sopra indicati, non meno che delle istituzioni e delle realtà accademiche nazionali – saranno chiamati a concorrere a individuare i requisiti per la realizzazione di un “nuovo Rinascimento culturale e sociale, italiano ed europeo”, in tre aree che costituiranno altrettanti gruppi di studio, di indagine e di proposta:

1. cultura, che investe il campo scientifico, umanistico e artistico e quello della istruzione e della informazione;
2. lavoro, società, economia;
3. politica e istituzioni democratiche nazionali, europee ed internazionali.

Per la realizzazione del progetto “Indagine sui requisiti di un nuovo Umanesimo” che ha preso avvio nel 2019, è prevista una durata di 18 mesi, sino al marzo del 2021. Entro tale termine gli esiti del progetto saranno pubblicati e ufficialmente presentati alla comunità scientifica e alle istituzioni mediante apposite iniziative accademiche, convegnistiche e seminariali.

5. Biblioteca ed emeroteca

Nello scorso del 2019 la Biblioteca ha visto, grazie al contributo erogato ad hoc dal MIBAC, un significativo aumento dell’attività di schedatura SBN del proprio patrimonio bibliografico, che è stato peraltro incrementato grazie ad acquisizioni e, soprattutto, donazioni. L’Istituto intende peraltro proseguire l’attuazione del progetto per la “Creazione di un sistema informatico-telematico per la valorizzazione e la fruibilità pubblica, anche in rete, del patrimonio librario e documentale della Fondazione Giacomo Matteotti”. Il programma prevede l’utilizzo degli strumenti informatici nella catalogazione dei beni librari, oltre all’attività di schedatura e alla realizzazione di abstract e tesaurus del patrimonio librario dell’Istituto con la condivisione in rete dei dati mediante adesione al Polo SBN.
Al patrimonio di oltre 6.500 libri schedati, di cui 4.250 nel sistema SBN (3.300 lo scorso anno: gli inserimenti son tuttora in corso), si sono aggiunti 1.200 nuovi volumi in corso di schedatura (1.800 lo scorso anno): si tratta recenti acquisizioni dovute prevalentemente a donazioni e, in parte, ad acquisti e a scambi di pubblicazioni. L’attività di acquisizione e di catalogazione SBN proseguirà nel 2020 e negli anni successivi.
Particolare rilievo assume la collezione dei Periodici, che assomma a oltre 350 testate, per un totale di 8.800 fascicoli, dei quali è in programma, a partire dal 2020, la catalogazione SBN. Si tratta di riviste, italiane ed estere, di storia, economia e politica nazionale e internazionale degli anni 1945-1970. Tra queste: ABN Corrispondence, Adesso, Affari esteri, Affari sociali internazionali, Aggiornamenti sociali, Argomenti Socialisti, Avanti!, Avvenimenti, L’Astrolabio, Azione sociale, Biblioteca della libertà, Clio, Concretezza, Correspondance politique etrangére, Critica marxista, Critica Sociale, Democratia, Documenti sul Comunismo, Economia pubblica, Enea, Esope, Le Figaro, Le Figaro litteraire, Giustizia, Il cannocchiale, Il Contemporaneo, L’Humanité, Der Monat, Il Mulino, Le Monde, L’Express, Libri e riviste d’Italia, Mondoperaio, Die Neue Gesellschaft, Nuova rivista internazionale, Nuova Stampa, Kulturbrief, Kultura, Nord e Sud, Pekin Information, Politica internazionale, Il Ponte, Problems of Communism, Ragionamenti, Rassegna sindacale, Realtà del Mezzogiorno, Relazioni internazionali, Revue de politique internationale, Rinascita, Rivista di politica economica, Scuola e città, Socialisme, Studi romani, Survey, Tempo Presente, The Current Digest Soviet, The Twentieth Century, Urss oggi, L’Umanità, Il Verri, Vie nuove, Vita, Vita e pensiero, Vita italiana, Zukunft, etc.

6. Fondi d’archivio e materiale documentale

Pur nei limiti posti dalle stringenti esigenze di contenimento della spesa si intende proseguire nell’attività di ordinamento e di regesto dei fondi d’archivio di recente acquisizione.
Si sta ordinando il materiale d’archivio donato dagli eredi del Prof. Antonio Glauco Casanova concernente la sua partecipazione alla vita del Partito Socialdemocratico Italiano (Psdi), con particolare riferimento alla sua collaborazione con l’on. Luigi Preti e alla sua funzione di direttore del quotidiano del partito, “L’Umanità”. Il Presidente della Fondazione ha preso contatto con la Vedova dell’On. Egidio Ariosto per l’acquisizione di materiale d’archivio.
Si sta procedendo alla realizzazione di un progetto di connessione tra l’archivio della Fondazione Matteotti e quello di altri Istituti culturali al fine di realizzare un sistema di connessione tra la biblioteca e l’archivio della Fondazione e quelli di altre istituzioni legate idealmente e storicamente ai principi del pensiero democratico e riformista.
Proseguirà inoltre l’opera di reperimento e organizzazione dei documenti d’archivio ai fini della notifica dei fondi di maggior rilievo e del rilascio della dichiarazione dell’interesse culturale degli stessi ai sensi dell’art. 13 del Codice dei beni culturali (d. lgs. 22 gennaio 2004, n.42).

Roma, li 31 dicembre 2019

******************

RELAZIONE SULLE ATTIVITA’ PROGRAMMATE
PER IL TRIENNIO 2021-2023

Per il triennio 2021-2023 la Fondazione Giacomo Matteotti-Onlus ha programmato un intenso piano di attività del quale si dà conto di seguito. Le iniziative previste sono ripartite nei diversi settori nei quali opera l’Istituto, ai quali corrispondono i paragrafi che seguono: 1. Attività editoriale; 2. Convegni, seminari e iniziative di formazione; 3. Ricerca; 4. Mostre e rappresentazioni teatrali; 5. Biblioteca ed Emeroteca; 6. Fondi d’archivio e materiale documentario.
(N.B.: A causa dell’emergenza sanitaria nazionale Coronavirus la realizzazione di alcune iniziative inizialmente programmate per l’anno 2020 è procrastinata al 2021)

  1. Attività editoriale

1.1 Periodici
Nel triennio 2021-23 la Fondazione Giacomo Matteotti intende continuare a patrocinare e a promuovere la pubblicazione del mensile di politica e cultura “Tempo Presente”, fondato da Ignazio Silone e Nicola Chiaromonte, del quale è prevista l’uscita di 4 fascicoli l’anno (di cui due doppi), con interviste, saggi e contributi originali di autorevoli personaggi del mondo della cultura, della ricerca e delle istituzioni.
In occasione del quarantesimo anniversario della “Nuova serie” della rivista è prevista inoltre la pubblicazione di due «Quaderni» monografici di “Tempo Presente”:
• Emmanuele F.M. Emanuele, Riflessioni per un Nuovo Umanesimo. Scritti 1983-2020, a cura di Alberto Aghemo e Angelo G. Sabatini. Edizioni di Tempo Presente – Fondazione G. Matteotti, Roma 2020-21 (pp. 190 ca).

• Carlo Ghisalberti, Memorie, a cura di Alberto Aghemo e Antonio Casu, Edizioni di Tempo Presente – Fondazione G. Matteotti, Roma 2021 (pp. 130 ca).
1.2 Monografie
2020-21
• Giacomo Matteotti, Un anno e mezzo di dominazione fascista, a cura di Stefano Caretti con una nota introduttiva del curatore e saggi e interventi di Maurizio Degl’Innocenti, Angelo G. Sabatini, Alberto Aghemo e Paolo Evangelisti. Il volume, dalle Fondazioni Giacomo Matteotti e Filippo Turati per i tipi di PLUS, è il 13° e ultimo delle Opere di G. Matteotti pubblicate per i tipi della Pisa University Press, a cura del Prof. Caretti e si basa su inediti matteottiani recentemente rinvenuti presso l’Archivio storico della Biblioteca della Camera dei deputati. Pisa 2020, pp. 371.

• Giacomo Matteotti, Il fascismo tra demagogia e consenso. Scritti 1922-1924, a cura di Mirko Grasso, edizione della Fondazione Giacomo Matteotti per i tipi di Donzelli editore, Roma, 2021. Il progetto intende contribuire a preservare la memoria di Giacomo Matteotti attraverso un’iniziativa editoriale, originale, di particolare rigore filologico, con introduzione storica e apparato critico nella Nota del curatore. Postfazione di Alberto Aghemo, pp. 230 ca.

• A. Aghemo e R. Pace (a cura di), Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta. Il volume intende offrire, in chiave interdisciplinare, un’ampia e documentata ricognizione sull’intelligenza artificiale e la robotica, sulle loro applicazioni e sulle rispettive ricadute socio-economiche, antropologiche ed economiche, nonché sulle problematiche etiche connesse. Con contributi originali di Mario Morcellini, Emmanuele F. M. Emanuele, Antonello Folco Biagini, Angelo G. Sabatini, Alberto M. Gambino, Rossella Pace, Alberto Aghemo et alii. pp. 340 ca. Quarto volume collettaneo della collana “Testimonianze e ricerche” pubblicata nelle edizioni della Fondazione Giacomo Matteotti, Roma dicembre 2021. Al volume sarà accompagnato un DVD con contributi audiovisivi originali.

2022
• Alberto Aghemo (a cura di) Matteotti nelle scuole. I giovani e la lezione civile, morale e politica di un martire per la democrazia, nuova edizione riveduta e arricchita; il volume destinato agli studenti delle scuole superiori sarà ampiamente illustrato con immagini originali in quadricromia provenienti dall’archivio Matteotti e integrato da un DVD contenente documenti iconografici, materiali audiovisivi e supporti didattici originali indirizzati ai giovani. In collaborazione con la Fondazione di Studi storici Filippo Turati, Roma – Firenze 2022.
• A. Aghemo, G. Amari, B. Palmieri (a cura di), Indagine sui requisiti di un nuovo Umanesimo per la Rinascita civile e democratica in una riconquistata socialità europea e cosmopolita, di AA.VV., in collaborazione con le Fondazioni Giuseppe Di Vittorio e Circolo Fratelli Rosselli e con il patrocinio dell’AICI – Associazione degli istituti di cultura italiani, con Prefazione di Valdo Spini, Roma, EDIESSE, 2022.

• Alberto Aghemo, Mirko Grasso e Angelo G. Sabatini (a cura di), Bibliografia generale ragionata delle opere di e su Giacomo Matteotti, Introduzione di Maurizio Degl’Innocenti e Nota editoriale di Stefano Caretti. Edizioni della Fondazione Giacomo Matteotti, Roma 2022.

2023

• Rapporto 2020-21 Disabilità e media – La rappresentazione delle persone con disabilità nel sistema nazionale dell’informazione, di AA. VV., a cura di A. Aghemo, Edizioni della Fondazione Giacomo Matteotti, Collana “Testimonianze e ricerche”, Roma 2023.

• “Temi e problemi di etica medica. La persona al centro della terapia”, di Angelo G. Sabatini e Alberto Aghemo per le edizioni della Fondazione Matteotti. Lo studio intende affrontare nodi storici e realtà emergenti dell’etica medica e infermieristica legati ai progressi della scienza e della medicina, da un lato, e all’evoluzione del quadro normativo nazionale e comunitario, dall’altro, avendo comunque al centro la riflessione sulla centralità del malato nei nuovi orizzonti della medicina “relazionale”. Edizioni della Fondazione Giacomo Matteotti, Collana “Testimonianze e ricerche” diretta da Alberto Aghemo e Angelo G. Sabatini, Roma 2023.

• Alberto Aghemo e Angelo G. Sabatini, L’agorà del XXI secolo. La disintermediazione della comunicazione politica nell’éra dei social media, Edizioni della Fondazione Giacomo Matteotti, collana “Testimonianze e ricerche”, Roma 2023.

1.3 DVD e produzioni multimediali
Come anticipato, un DVD sarà realizzato sul tema “Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta”, con i data base della ricerca e del volume omonimo sopra citato, e con originali produzioni multimediali. Il DVD conterrà filmati, interviste, animazioni, videografiche e una sezione dati che riporterà documenti diversi e anche la versione e-book del testo; in edizione fuori commercio, sarà fornito anche a corredo del volume. Produzione ed edizione L&C per conto della Fondazione Giacomo Matteotti, Roma 2021.

Un DVD sul tema Matteotti nelle scuole. I giovani e la lezione civile, morale e politica di un martire per la democrazia, in una nuova edizione riveduta e arricchita, accompagnerà l’edizione dell’omonimo volume, destinato agli studenti delle scuole e conterrà documenti iconografici, materiali audiovisivi e supporti didattici originali indirizzati ai giovani. Produzione ed edizione L&C per conto della Fondazione Giacomo Matteotti, in collaborazione con la Fondazione di Studi storici Filippo Turati, Roma – Firenze 2022.

  1. Attività convegnistica, seminariale, di formazione
    2.1 Convegni e seminari:
    2020-2021
    Sul tema tema “Mediterraneo. Tradizione, patrimonio, prospettive” è prevista l’organizzazione di una giornata di studio presso il Rettorato di Sapienza – Università di Roma che prende spunto dalla pubblicazione della ricerca omonima e del relativo volume, realizzati con il contributo scientifico della Fondazione Sapienza, della Società Geografica Italiana e del CEMAS, oltre che con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. Sono previsti interventi e relazioni di: Emmanuele F.M. Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale; Antonello Folco Biagini, presidente della Fondazione Sapienza; Andrea Carteny, direttore del CEMAS; della Professoressa Giovanna Motta e inoltre di: Alessandro Saggioro, Marco Cilento, Fabio L. Grassi, Nadan Petrovic, Rossella Pace e Alberto Aghemo.

Nella primavera del 2021, sul medesimo tema tema “Mediterraneo. Una proposta per l’innovazione e lo sviluppo” è prevista l’organizzazione di un convegno di studio presso Palazzetto Mattei in Villa Celimontana, sede della Società Geografica Italiana, che prende anch’esso spunto dalla pubblicazione della ricerca omonima e del volume realizzati con il contributo scientifico, oltre che della Fondazione Sapienza, della SGI, e con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. Sono previsti interventi e relazioni di: Claudio Cerreti, presidente della Società Geografica Italiana; Emmanuele F.M. Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale; Andrea Carteny, direttore del CEMAS; Patrizia Pampana e Federica Delia, della SGI; e inoltre – tra gli altri – di Franco Salvatori, Daniel Pommier Vincelli, Leone Spita, Rossella Pace, Alberto Aghemo.

A Palermo, presso la sede della Fondazione Sicilia, e in collaborazione con la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, la Fondazione Matteotti ha in programma un convegno sul tema “Il Mezzogiorno tra responsabilità e tradimento. I nuovi driver dello sviluppo e la prospettiva mediterranea”, che prende spunto dagli esiti della ricerca di recente condotta dalla Fondazione Matteotti, i cui esiti sono stati oggetto di pubblicazione. Sono previste, tra le altre, relazioni dei professori Emmanuele F. M. Emanuele, Guido Pescosolido, Luigi Paganetto, Angelo Airaghi, Enzo Mattina, Gabriele La Licata e Alberto Aghemo. L’iniziativa intende proporsi come indicazione, suggerimento, stimolo e proposta strategica per istituzioni, imprese e studiosi che vogliano praticare politiche attive di potenziamento e rilancio del patrimonio culturale, umano e imprenditoriale della realtà mediterranea, valorizzando al contempo il ruolo del Mezzogiorno d’Italia – e della Sicilia in particolare – in tale contesto. Porterà un indirizzo di saluto Raffaele Bonsignore, presidente della Fondazione Sicilia.
Nel mese di ottobre 2021 è in programma un convegno sul tema “Il futuro dell’euro. La doppia circolazione”, in collaborazione con la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. Relatore principale sarà il Prof. Emmanuele F. M. Emanuele, economista e presidente onorario della Fondazione Roma. Il convegno, che è previsto sia ospitato preso la Palazzo Cipolla in Roma, sede della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, prevede la partecipazione in veste di discussants di Luigi Paganetto, presidente della Fondazione Economia dell’Università di Roma 2 – Tor Vergata, e di Mario Carta, docente di diritto dell’Unione europea presso Unitelma Sapienza – Università degli studi di Roma. Presiede Angelo G. Sabatini; presenta e conclude i lavori Alberto Aghemo.

2022

Nella primavera del 2022 è programmato, presso il Rettorato di Sapienza – Università di Roma, un convegno sul tema Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta che prenderà spunto dalla ricerca pianificata sul medesimo tema dalla Fondazione Giacomo Matteotti per il biennio 2020-21, in collaborazione con Sapienza – Università di Roma, Fondazione Sapienza e Università Europea di Roma. Sono previsti interventi e relazioni di: Emmanuele F.M. Emanuele, Eugenio Gaudio, Antonello Folco Biagini, Mario Morcellini, Giovanna Motta, Alberto M. Gambino, Rossella Pace e Alberto Aghemo. Il convegno è finalizzato alla condivisione con la comunità scientifica degli esiti dell’ampia ricerca svolta dall’Istituto con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale.

Nell’autunno del 2022 è previsto, in prossimità della conclusione del vasto programma di ricerca condotto in collaborazione con la Fondazione Giuseppe di Vittorio e la Fondazione Circolo Fratelli Rosselli, un convegno-giornata di studio sul tema “Indagine sui requisiti di un nuovo Umanesimo per la Rinascita civile e democratica in una riconquistata socialità europea e cosmopolita”. L’iniziativa convegnistica, che si terrà in un’adeguata sede istituzionale, è patrocinata dall’AICI – Associazione degli istituti di cultura italiani e prevede il contributo scientifico di numerose Fondazioni e associazioni, oltre che del mondo accademico e delle Amministrazioni ed è finalizzata alla divulgazione ufficiale degli esiti dell’Indagine (v. paragrafo 3. Ricerche) attraverso la presentazione alla comunità scientifica, al pubblico ed alle istituzioni.

2023
Nella primavera del 2022 è in programma il Workshop di presentazione del draft del “Rapporto 2020-21” sul tema “Disabilità e Media – La rappresentazione delle persone con disabilità nel sistema italiano dell’informazione”, che sulla base dell’analisi condotta dai ricercatori della Fondazione Matteotti sulla realtà mediatica nazionale e sul suo atteggiamento nei confronti della disabilità nel corso del biennio 2020-2021, avrà predisposto, in bozza, appunto, la pubblicazione del Rapporto, che avverrà successivamente nella veste definitiva. Focus ed elemento caratterizzante della ricerca sarà l’evoluzione dei nuovi media e dei social media analizzati in rapporto alle tematiche relativa alle persone con disabilità, ai loro diritti negati e agli accessi, tuttora difficili, al mondo del lavoro e ai pubblici servizi. È prevista la partecipazione di esperti, rappresentanti delle associazioni delle persone con disabilità e di esponenti delle istituzioni, oltre che del mondo dell’associazionismo e del Terzo Settore.

Nel triennio 2021-23 sono inoltre pianificati ulteriori impegni articolati nello schema “ricerca – convegno – pubblicazione”, sempre in collaborazione con Università e Istituzioni culturali di settore. Si riportano di seguito i temi che saranno oggetto delle ricerche e delle successive attività convegnistico-seminariali ed editoriali:

  1. L’agorà del XXI secolo. La disintermediazione della comunicazione politica nell’éra dei social media.
  2. Il Mediterraneo e la civiltà dell’incontro. Il Mezzogiorno d’Italia crocevia di scambi, culturali, commerciali, energetici.
  3. L’informazione nel mondo del lavoro che cambia.

Quanto alle ATTIVITÀ SEMINARIALI, nel corso del 2020-21 la Fondazione Matteotti ha inoltre in programma un ciclo di seminari sui seguenti temi:
• Le politiche migratorie europee e le nuove frontiere dell’Occidente, Prof. Mario Carta
• Nuove frontiere della responsabilità penale delle imprese nel contesto nazionale e internazionale, Prof. Avv. Vincenzo Mongillo
• La privacy negata: sicurezza individuale vs. sicurezza collettiva, Prof. A. G. Sabatini
• Il lavoro che cambia: mercato, normative e nuove tecnologie, On. Prof. Vincenzo Mattina

In collaborazione con la cattedra di Filosofia politica di Unitelma Sapienza, Università degli Studi di Roma, sono in calendario i seguenti seminari:
• La Costituzione italiana: un cantiere aperto (A.G. Sabatini/A. Aghemo)
• S. Margaret Fuller, essere donna nel XIX Secolo (A.G. Sabatini/E. Campana)
• Democrazie e tecnologia: voto o like? (A. Aghemo/I. Sigismondi)
• La ricerca della felicità come principio e come diritto (A.G. Sabatini/A. Aghemo)
• Per una filosofia politica del Mediterraneo: scontro e confronto (A.G. Sabatini/A. Aghemo)
• Caso, democrazia aleatoria e rappresentanza: verso un ritorno dell’epistocrazia? (A.G. Sabatini/A. Aghemo/ S. Petrucciani)

Sempre nel biennio 2020-21 la Fondazione ha in programma iniziative seminariali sui temi di seguito indicati:
• Lectio magistralis, presso l’Auditorium della SS. Annunziata di Sulmona, del Prof. Avv. Emmanuele Francesco Maria Emanuele, presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale e presidente onorario della Fondazione Roma e della Fondazione Giacomo Matteotti su “L’etica e l’intelligenza artificiale: un dialogo necessario”, discussants il Prof. Angelo G. Sabatini, presidente della Fondazione Giacomo Matteotti, e il Prof. Gaetano Edoardo Napoli, docente di Diritto civile e direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche ed Economiche di Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma. Coordina Antonio Casu, conclude Alberto Aghemo. Intervengono: il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini; Giorgio Di Benedetto, presidente del Tribunale di Sulmona; Lando Sciuba, presidente della Fondazione Studi di Diritto penitenziario.

• Lectio magistralis, presso il Tribunale di Sulmona, sul tema Giustizia e nuove tecnologie. Il processo telematico del Prof. Donato Limone, docente di Informatica giuridica presso Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma, discussants il Prof. Franco Sciarretta e Prof.ssa Irene Sigismondi, docenti presso il medesimo Ateneo. Apre i lavori e conduce il Presidente del Tribunale di Sulmona, Dott. Avv. Giorgio Di Benedetto.

• Lectio magistralis, presso il Tribunale di Sulmona, sul tema Giustizia, informatica e robotica della Prof.ssa Maria Chiara Carrozza, docente di Bioingegneria industriale e già direttore della Scuola S. Anna di Pisa, discussants il Prof. Donato Limone, docente di Informatica giuridica presso Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma, e il Prof. Angelo Airaghi, della Fondazione Economia dell’Università Roma 2 – Tor Vergata. Presiede il Prof. Angelo G. Sabatini, conclude il Prof. Lando Sciuba.

• Lectio magistralis, presso il Tribunale di Sulmona, sul tema Politica e Giustizia tra diritto ed etica sociale del Prof. Stefano Petrucciani, ordinario di Filosofia politica presso la Sapienza – Università di Roma, discussant il Prof. Angelo G. Sabatini. Conduce Antonio Casu, conclude Alberto Aghemo.

2022
Sono previsti seminari sui temi:
• Giornalismo, new media e sociale network, Dr. Alberto Aghemo in collaborazione con Bruno Tucci e con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio
• I nudge per l’amministrazione digitale, Dr. Andrea Casu
• L’informazione come lavoro: nuovi sbocchi professionali per i laureati in scienze della comunicazione e per i diplomati delle scuole di giornalismo (aggiornamento in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio).

2023
Sono previsti seminari sui temi:
• Le politiche migratorie europee e le nuove frontiere dell’Occidente, Prof. Mario Carta
• Migrazione e cultura: come salvare le radici (nostre e altrui) in un mondo in movimento, Prof. Paolo De Nardis

Proseguiranno inoltre gli incontri seminariali sul tema della Identità e diversità. Le ragioni di un conflitto articolata sui seguenti temi: La diversità in politica e la diversità politica; La diversità nei diritti umani; Etica della diversità e pari opportunità; Educare alla diversità: la scuola e gli “altri”. Gli incontri verranno realizzati nel triennio 2021-23, a cadenza trimestrale, presso la Biblioteca della Camera dei deputati e in altre sedi istituzionali, con la partecipazione di studenti degli ultimi due anni delle scuole secondarie superiori di Roma e del Lazio.

Nell’ambito della collaborazione con l’AITEF, Associazione degli Italiani all’Estero, è in programma una nuova tavola rotonda sul tema Il problema della cittadinanza e l’esercizio dei diritti per i migranti, con il patrocinio dell’UNHCR (Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati politici).
Le attività seminariali sopra indicate sono indirizzate agli studenti delle scuole superiori di Roma e del Lazio, agli studenti universitari, agli operatori sociali del Terzo Settore.

2.2. Formazione
(NB: Le attività di formazione della Fondazione sono tenute a titolo gratuito, coerentemente con le finalità statutarie e la natura di Onlus dell’Istituto)
In collaborazione con Unitelma Sapienza – Università degli Studi di Roma e con la Regione Lazio UOC Formazione ASL RM 1 per il biennio 2020-21 sono previsti i corsi di Bioetica e di etica medica di seguito indicati:

• La medicina relazionale: aspetti deontologici, giuridici, operativi e organizzativi nella sanità pubblica e privata
• Dalla medicina materialistica all’umanizzazione della terapia
• Bioetica: il malato di fronte alla malattia e il rapporto medico-paziente
• Bioetica: definizione, problematiche, criticità e best practices

Nel biennio 2022-2023
sono inoltre in programma corsi sui temi di seguito indicati:
• La persona la centro del percorso terapeutico. Umanesimo e comunicazione nella medicina relazionale
• La dimensione relazionale della medicina nei codici deontologici: obblighi, procedure, best practices
• I protagonisti: il malato e la malattia. Considerazioni etiche, filosofiche e deontologiche
• La verità come esperienza condivisa. Etica laica ed etica cattolica nella comunicazione medico-paziente
• I temi eticamente sensibili: fine vita, biotecnologie, sperimentazione.

Le citate iniziative formative legate alla bioetica e della deontologia professionale del medico e dell’infermiere sono curate dal Prof. Angelo G. Sabatini e dal Dott. Alberto Aghemo – con la collaborazione di qualificati esperti di settore – e sono destinate agli operatori professionali (medici e infermieri) della Regione Lazio, in collaborazione con le Aziende sanitarie locali della città di Roma e con Unitelma Sapienza, Università degli Studi di Roma. Analoghe iniziative sono in programma in collaborazione con il PTV – Policlinico di Tor Vergata di Roma.

Nel triennio sono inoltre previsti ulteriori corsi sul tema della Bioetica e della deontologia professionale del medico e dell’infermiere per gli operatori professionali della Regione Lazio, in collaborazione con le Aziende sanitarie locali della città di Roma e con il PTV – Policlinico di Tor Vergata di Roma.

2021 – 2023
Sempre per il triennio di riferimento, nello spirito dello Statuto della Fondazione sono in via di sottoscrizione una convenzione e un protocollo d’intesa con il Comune di Roma e con la Regione Lazio – con la quale è stato varato un ampio programma di “Formazione civile del cittadino”. Il piano di formazione, che troverà una prima attuazione nell’ambito dell’XI Municipio sotto l’egida dell’Assessorato alle Politiche culturali, nonché nel territorio del II Municipio di Roma – Assessorato alle Politiche giovanili e alla cultura, prevede la realizzazione di diverse serie di seminari, accompagnati da lezioni, letture e dibattiti e intende offrire un contributo alla crescita della coscienza civile e della partecipazione politica delle nuove generazioni attraverso una serie di focus sui temi:
• della cittadinanza
• del rapporto cittadino-istituzioni
• della cultura multietnica
• della diversità
• delle nuove dinamiche della formazione
• dell’accesso al mondo del lavoro
• della crisi del sistema politico
• dell’antipolitica
• dell’economia nell’ottica della globalizzazione.
La realizzazione del programma ha prenderà avvio nella primavera del 2021 per proseguire negli anni successivi. I corsi sopra indicati sono in particolare indirizzati agli studenti delle scuole superiori di Roma e del Lazio, agli studenti universitari, agli operatori sociali del Terzo Settore.

Sempre presso le scuole superiori di Roma e del Lazio è previsto un ciclo di lezioni sul tema Revitalizing Europe. L’Europa e due velocità, politica e istituzioni dell’Unione europea, in collaborazione con la Fondazione Economia dell’Università di Tor Vergata, con il coordinamento scientifico-didattico del Prof. Luigi Paganetto.

Sul tema “Ricordare Giacomo Matteotti e la sua testimonianza di libertà e di democrazia” sono previsti seminari e attività formative da tenersi presso le scuole superiori di Roma e del Lazio, dell’Abruzzo e della Toscana, anche nell’ambito del Protocollo d’intesa triennale sottoscritto – unitamente alla Fondazione di Studi storici Filippo Turati – con il MIUR – Direzione generale per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione. Ulteriori iniziative a carattere nazionale sono previste nell’ambito del menzionato Protocollo d’intesa per “offrire alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado un sostegno alla formazione storica e civile ricordando la figura e la testimonianza di Giacomo Matteotti per promuovere tra i giovani un modello di cittadinanza attiva e consapevole”. Il Protocollo, di durata triennale prevede l’impegno congiunto del Ministero e delle citate Fondazioni per “promuovere e sviluppare, nel rispetto dei principi e delle scelte di autonomia scolastica delle singole Istituzioni scolastiche, iniziative di collaborazione al fine di realizzare attività programmatiche volte a divulgare i valori della partecipazione civile, della condivisione dei principi della democrazia e gli ideali di antifascismo, democrazia, libertà e pluralismo culturale, proponendo una profonda riflessione sulla vita e sulla testimonianza civile di Giacomo Matteotti” mediante “iniziative didattiche e formative, attraverso il coinvolgimento diretto degli istituti scolastici di tutto il territorio nazionale, promuovendo percorsi di informazione e di formazione e la divulgazione di contenuti didattici e di materiali storici”.
Concorsi a premi: Concorso nazionale “Matteotti per le scuole”, edizione per gli A.S. 2021/22 e successivi. Varato in collaborazione con il MIUR – Direzione generale per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione e con la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati, il concorso nazionale “Matteotti per le scuole” è rivolto, a livello nazionale, agli alunni della scuola superiore di secondo grado. Una nuova edizione del Concorso Matteotti per le scuole, la quinta dalla sua istituzione, è stata bandita lo scorso ottobre per l’Anno Scolastico 2019-2020. Un ampio resoconto di tali iniziative e gli elaborati dei vincitori delle precedenti edizioni, nelle diverse sezioni, sono pubblicati sul sito di Istituto, www.fondazionematteottiroma.org, oltre che sul sito internet del Ministero dell’Istruzione.
Ulteriori edizioni sono previste per gli anni scolastici successivi (AA.SS. 2021/22, 2022/23, 2023/24). Gli studenti delle scuole superiori sono invitati a realizzare elaborati scritti, ovvero grafici o multimediali – in collaborazione con i familiari, gli insegnanti, gli amici e le Istituzioni – per condividere un’esperienza di formazione civile e di cittadinanza attiva su temi inerenti la testimonianza civile, etica e politica di Giacomo Matteotti e la sua attualità. La premiazione dei vincitori avverrà, come di consueto, con cadenza annuale nella Sala della Comunicazione del Ministero dell’Istruzione.

2.3 Presentazione di volumi
È prevista nel biennio 2020-21 la presentazione delle più recenti pubblicazioni edite dalla Fondazione Matteotti, e segnatamente:
• Un anno e mezzo di dominazione fascista, a cura di Stefano Caretti, edito per le Fondazioni Giacomo Matteotti e Filippo Turati per i tipi della Pisa University Press;
• AA.VV., La Costituzione italiana alla prova della politica e della storia 1948-2028, edito per i tipi di Rubbettino Editore, sesto della collana “Studi di Storia e politica” della Fondazione Giacomo Matteotti.
• A. Aghemo e R. Pace (a cura di), Mediterraneo: tradizione, patrimonio, prospettive. Una proposta per l’innovazione e lo sviluppo, terzo della collana “Testimonianze e ricerche”, diretta da Angelo G. Sabatini e Alberto Aghemo, edita dalla Fondazione Giacomo Matteotti.
2021-22
• Aghemo e R. Pace (a cura di), Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta, collana “Testimonianze e ricerche”, edizioni della Fondazione Giacomo Matteotti.
• Giacomo Matteotti, Il fascismo tra demagogia e consenso. Scritti 1922-1924, a cura di Mirko Grasso, edizione della Fondazione Giacomo Matteotti per i tipi di Donzelli editore, Roma, 2021. Il progetto intende contribuire a preservare la memoria di Giacomo Matteotti attraverso un’iniziativa editoriale, originale, di particolare rigore filologico, con introduzione storica e apparato critico nella Nota del curatore. Postfazione di Alberto Aghemo.
• A partire dal marzo 2021 è prevista, in collaborazione con la Fondazione Giuseppe Di Vittorio e con la Fondazione Circolo Fratelli Rosselli, una nuova serie di presentazioni del volume Preludio alla Costituente, edito da Castelvecchi per le Fondazioni Matteotti, Di Vittorio e Fratelli Rosselli, con Prefazione di Valdo Spini e Postfazione di Giuliano Amato, e curato da Alberto Aghemo, Giuseppe Amari e Blando Palmieri. Le presentazioni avverranno a Roma, presso la sede dell’IEI, Sala Igea, in altre sedi istituzionali e in licei e istituti superiori di istruzione della Capitale e di altre città italiane, in collaborazione con l’AICI – Associazione degli istituti di cultura italiani e con le oltre venti Fondazioni che hanno aderito all’iniziativa editoriale e di formazione.
2023
• È prevista la presentazione del Rapporto su “Disabilità e Media – la rappresentazione delle persone con disabilità nel sistema italiano dell’informazione” (Rapporto 2020-21), che sarà pubblicato nella collana “Testimonianze e ricerche”, diretta da Angelo G. Sabatini e Alberto Aghemo, edita dalla Fondazione Giacomo Matteotti.

• Ulteriori analoghe iniziative saranno calendarizzate in collaborazione con diversi istituti culturali, con il Cenacolo di Tommaso Moro, con l’AICI e in collaborazione con la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. Proseguirà intensa nel triennio l’attività di presentazioni di volumi di elevato interesse culturale e civile, realizzata anche in collaborazione con altri istituti e associazioni culturali. In particolare, a questo fine, la Fondazione Giacomo Matteotti promuove, con il patrocinio della Presidenza della Camera dei deputati, il ciclo degli incontri culturali di “Etica pubblica”, che si tengono presso la Sala del Refettorio della Biblioteca della Camera dei deputati.
2.4 Commemorazioni matteottiane
In occasione della ricorrenza dell’assassinio di Giacomo Matteotti, il 10 giugno degli anni 2021, 2022 e 2023 si terranno convegni commemorativi in adeguate sedi istituzionali, oltre alle consuete cerimonie organizzate a Lungotevere Arnaldo da Brescia, in prossimità della stele dedicata a Matteotti e alle altre iniziative promosse nelle scuole della capitale e del Lazio. I convegni e i seminari, centrati sull’attualità dell’eredità civile e ideale di Matteotti, si avvarranno come di consueto dei contributi di autorevoli storici e saranno elettivamente rivolti al pubblico giovanile e alle scuole. Incontri di formazione e di informazione per docenti e studenti delle scuole superiori sono previsti in tutta Italia, nel quadro del Protocollo d’Intesa sottoscritto con il Ministero dell’Istruzione e della fattiva collaborazione in atto con la Direzione Generale per lo Studente.

Specifiche iniziative saranno nel periodo pianificate in vista delle celebrazioni, che si terranno nel 2024, per il centenario della morte di Giacomo Matteotti, con il sostengo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Unità di missione per gli anniversari di interesse nazionale, e in ottemperanza alle previsioni della legge n. 213/17, che disciplina “Iniziative per preservare la memoria di Giacomo Matteotti”.

  1. Attività di ricerca
    Tra i progetti di ricerca già deliberati e in corso di pianificazione-realizzazione per il triennio 2021 – 2023 si segnalano le iniziative di seguito indicate.
    2020-21
    Per il biennio 2020-21 la Fondazione Giacomo Matteotti ha avviato, con il sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale e con la collaborazione scientifica della Fondazione Sapienza e di altre qualificate isituzioni pubbliche e private, nazionali ed estere, la realizzazione di un ambizioso progetto di ricerca sul tema “Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta”. La ricerca muove dal presupposto che l’intelligenza artificiale, nelle sue diverse declinazioni e applicazioni – unitamente alle tecnologie della comunicazione e alla robotica – non è destinata a cambiare il mondo: lo ha già cambiato, e va definendo una nuova antropologia. Il progetto intende realizzare, in chiave interdisciplinare, un’ampia e documentata ricognizione sull’intelligenza artificiale e la robotica, sulle loro applicazioni e le rispettive ricadute socio-economiche, antropologiche ed economiche, nonché sulle problematiche etiche connesse, in relazione a tre specifiche aree, di seguito indicate.
  2. La prima sezione del progetto di ricerca – IA e robotica: il passato e il futuro – espone la genesi del concetto stesso di intelligenza artificiale dai suoi presupposti filosofici e scientifici nell’età moderna sino a indagare criticamente il più recente dibattito sulle applicazioni e gli sviluppi possibili dell’IA e della robotica, considerati dal punto di vista tecnologico, applicativo, di ricerca e di mercato.
  3. La seconda area – IA e robotica: il futuro già presente – indica e analizza i principali campi operativi nei quali l’impiego congiunto dell’IA e della robotica si è da tempo consolidato e anche le relative ricadute sociali, economiche e antropologiche. La sezione si chiude con un’analisi prospettica degli esiti attesi e dei possibili sviluppi nel medio termine.
  4. La terza e ultima parte – Ethos e tekne: principi, finalità e valori per l’IA e la robotica – indaga criticamente lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale e della robotica al servizio dell’umanità e nel perseguimento del bene comune. Nella sezione si rappresentano il dibattito etico-filosofico in corso e i risultati già conseguiti (o meramente enunciati) perché le nuove applicazioni della Super-intelligenza siano al servizio di ideali etici ampiamente condivisi e realizzate e gestite responsabilmente.
    Il progetto nella sua interezza sarà completato entro il dicembre 2021 e sarà oggetto di pubblicazione in un volume (disponibile anche in formato digitale, ovvero in un DVD con contributi audiovisivi originali, e in versione e-book), dal titolo Intelligenza artificiale e robotica. Tecnologia, antropologia ed etica nel nuovo mondo che ci aspetta, destinato a essere promosso attraverso specifici eventi, iniziative convegnistico-seminariali e dibattiti.
    Nel 2021 procederà, in collaborazione con le Fondazioni Giuseppe Di Vittorio e Circoli Fratelli Rosselli e con il patrocinio dell AICI – Associazione degli isituti di cultura italiani, l’articolato progetto di ricerca sul tema “Indagine sui requisiti di un nuovo Umanesimo per la Rinascita civile e democratica in una riconquistata socialità europea e cosmopolita”. Il progetto, che sarà aperto alla collaborazione di tutte le Fondazioni e gli Istituti di cultura aderenti all’AICI, secondo il modello di recente sperimentato con successo per il progetto “Preludio alla Costituente”, prende le mosse dalla riconosciuta crisi di valori e delle istituzioni che attanaglia il nostro Paese non meno che l’Unione europea che oggi, di fronte alla debole e frammentata identità culturale e alla tensione tra universalismo e localismo esasperati, di estinguersi. Nell’intento di riscoprire la valenza civile di un’“Europa dei cittadini” in luogo di quella che viene oggi prevalentemente percepita come l’Unione dei mercati e dei burocrati, assegnando ai luoghi della formazione culturale e alle università il compito di realizzare il progetto di una comunità educante europea. Il progetto richiama, in sintesi lo slancio propositivo di un nuovo, secondo Rinascimento, inteso come apertura assimilatrice di valori, di principi, di risorse umane ed economiche. I qualificati ricercatori – espressione degli istituti di cultura sopra indicati, non meno che delle istituzioni e delle realtà accademiche nazionali – saranno chiamati a concorrere a individuare i requisiti per la realizzazione di un “nuovo Rinascimento culturale e sociale, italiano ed europeo”, in tre aree che costituiranno altrettanti gruppi di studio, di indagine e di proposta:
  5. cultura, che investe il campo scientifico, umanistico e artistico e quello della istruzione e della informazione;
  6. lavoro, società, economia;
  7. politica e istituzioni democratiche nazionali, europee e internazionali.
    Per la realizzazione del progetto “Indagine sui requisiti di un nuovo Umanesimo” è prevista una durata di 18 mesi, sino al marzo del 2022. Entro tale termine gli esiti del progetto saranno pubblicati e ufficialmente presentati alla comunità scientifica e alle istituzioni mediante apposite iniziative accademiche, convegnistiche e seminariali. 2022 Come anticipato (v. supra) entro il mese di marzo 2022, sarà portato a conclusione il vasto programma, condotto in collaborazione con la fondazione Giuseppe di Vittorio e la Fondazione Circolo Fratelli Rosselli e con il patrocinio dell’AICI – Associazione degli isituti di cultura italiani, “Indagine sui requisiti di un nuovo Umanesimo per la Rinascita civile e democratica in una riconquistata socialità europea e cosmopolita”. Nell’estate del 2022 è prevista la pubblicazione degli esiti della ricerca e la loro divulgazione ufficiale attraverso la presentazione alla comunità scientifica e alle istituzioni mediante apposite iniziative accademiche, convegnistiche e seminariali, oltre a specifici programmi di divulgazione e formazione desinati ai docenti e agli studenti delle scuole superiori, in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente del Ministero dell’Istruzione. Nel corso del 2022 sarà portata a compimento un’ampia ricerca bibliografica, su fonti nazionali e internazionali, destinata alla realizzazione di un data-base e di un vasto repertorio digitalizzato, oltre che di una successiva pubblicazione, dal titolo Bibliografia generale ragionata delle opere di e su Giacomo Matteotti. La ricerca, coordinata da Angelo G. Sabatini e da Alberto Aghemo, si avvale della collaborazione di qualificati ricercatori ed esperti. Ne è curatore il Prof. Mirko Grasso; il progetto è programmato in collaborazione con la Fondazione di Studi storici Filippo Turati di Firenze e con la Fondazione Sapienza di Roma. 2023 Per l’anno 2023 è programmata una ricerca sul tema “La medicina tra progresso e valori. Le nuove frontiere della bioetica”, curata e diretta da Angelo G. Sabatini e Alberto Aghemo. La ricerca intende affrontare, con il contributo di autorevoli esperti e di esponenti delle istituzioni, nodi storici e realtà emergenti dell’etica medica e infermieristica legati ai progressi della scienza e della medicina, da un lato, e all’evoluzione del quadro normativo nazionale e comunitario, dall’altro, avendo al centro la riflessione critica sui temi eticamente sensibili della bioetica e sulla centralità del malato in una chiave antropologica che trova fondamento e conforto nei nuovi orizzonti della medicina relazionale. Sempre nel 2023 sarà avviata e portata a compimento un’ulteriore ricerca sul tema “Disabilità e Media – La rappresentazione delle persone con disabilità nel sistema italiano dell’informazione”, che analizzerà la realtà mediatica nazionale e il suo atteggiamento nei confronti della disabilità nel corso del biennio 2020-2021, dando vita alla pubblicazione del “Rapporto 2020-21”, che avverrà nel corso dell’anno 2023. Focus ed elemento caratterizzante della ricerca sarà l’evoluzione dei nuovi media e dei social media analizzati in rapporto alle tematiche inerenti le persone con disabilità, il loro diritti negati e agli accessi, tuttora difficili, al mondo del lavoro e ai pubblici servizi. Come per le precedenti edizioni, la ricerca prevede, quale step intermedio, la realizzazione di un Workshop con il coinvolgimento di esperti e di rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni delle persone con disabilità.
  8. Mostre e rappresentazioni teatrali
    4.1 Mostre
    È previsto un nuovo allestimento itinerante della mostra “Giacomo Matteotti, la guerra e l’Europa”, in collaborazione con la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati, il Gruppo PD della Camera dei deputati e con il Gruppo Socialista del Parlamento europeo e con il cofinanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel quadro delle iniziative previste dalla l. 213/17 recante “Iniziative per preservare la memoria di Giacomo Matteotti”.

Sono previsti nel 2021 e negli anni successivi nuovi allestimenti itineranti della mostra fotografica e documentaria dal titolo “Pasquale Galliano Magno, l’avvocato di Matteotti. Una vita per la libertà, la legalità la giustizia sociale” realizzata dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica dell’Abruzzo e del Molise con la collaborazione della Fondazione Matteotti e il sostegno della Fondazione PescarAbruzzo. La mostra, che avrà anche finalità didattiche, sarà legata a iniziative educative e di formazione in via di definizione con il Ministero dell’Istruzione; tra queste, l’indizione di un concorso nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo aperto agli studenti delle scuole superiori.
Una nuova esposizione, in particolare, è programmata a Milano per il mese di maggio 2021, nei nuovi spazi espositivi restaurati del Centro Brera.

4.2 Rappresentazioni teatrali

La Fondazione ha offerto il proprio patrocinio e la consulenza storico-scientifica per la realizzazione della pièce di Carmen Sepede Io sono tempesta. Il delitto Matteotti, regia di Emanuele Gamba, produzione esecutiva di Diego Florio, con il sostegno della Fondazione Molise. Lo spettacolo, di forte valenza civile e formativa, è destinato prevalentemente ai ragazzi e ne è stata programmata la rappresentazione nelle scuole del territorio nazionale, con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel quadro delle iniziative previste dalla l. 213/17 recante “Iniziative per preservare la memoria di Giacomo Matteotti”.
Ulteriori iniziative di particolare valenza didattico-formativa e prevalentemente rivolte al pubblico giovanile sono allo studio, a partire dalla ripresa delle rappresentazioni della pièce Matteotti parla nei principali poli scolastici. Lo spettacolo, messo in scena da Massimiliano Perrotta e Roberto Pensa con la supervisione storica e scientifica della Fondazione Matteotti, propone in forma drammatica l’ultimo discorso di Giacomo Matteotti, tenuto alla Camera il 10 giugno 1924, ed è stato già rappresentato in occasione di convegni e cerimonie commemorative, e in più di 20 scuole superiori di Roma e provincia.

  1. Biblioteca ed emeroteca
    L’Istituto intende proseguire, nel triennio di riferimento (2021-23), nell’attuazione del progetto per la “Creazione di un sistema informatico-telematico per la valorizzazione e la fruibilità pubblica, anche in rete, del patrimonio librario e documentale della Fondazione Giacomo Matteotti”. Il programma – che prevede l’utilizzo degli strumenti informatici nella catalogazione dei beni librari, oltre all’attività di schedatura e alla realizzazione di abstract e thesaurus del patrimonio librario dell’Istituto con la condivisione in rete dei dati mediante adesione al Polo Sbn – è in corso di realizzazione in virtù della convenzione perfezionata nel 2009 con l’Istituto dell’Enciclopedia Italiana.
    Nell’ultimo periodo la Biblioteca ha visto, grazie al contributo erogato ad hoc dal MIBACT, un significativo aumento dell’attività di schedatura SBN del proprio patrimonio bibliografico, che è stato peraltro incrementato grazie ad acquisizioni, scambi e, soprattutto, donazioni, che proseguiranno nel prossimo triennio.
    Al patrimonio di oltre 6.500 libri schedati, di cui 4.250 nel sistema SBN (3.300 lo scorso anno: gli inserimenti sono tuttora in corso), si sono aggiunti 1.200 nuovi volumi in corso di schedatura (1.800 lo scorso anno): si tratta recenti acquisizioni dovute prevalentemente a donazioni e, in parte, ad acquisti e a scambi di pubblicazioni. L’attività di acquisizione e di catalogazione SBN proseguirà nel triennio 2021-2023.
    In tale prospettiva, particolare rilievo assume la collezione dei Periodici, che assomma a oltre 350 testate, per un totale di 8.800 fascicoli, dei quali è in programma l’avvio nel prossimo triennio della catalogazione SBN. Si tratta di riviste, italiane ed estere, di storia, economia e politica nazionale e internazionale degli anni 1945-1970. Tra queste: ABN Corrispondence, Adesso, Affari esteri, Affari sociali internazionali, Aggiornamenti sociali, Argomenti Socialisti, Avanti!, Avvenimenti, L’Astrolabio, Azione sociale, Biblioteca della libertà, Clio, Concretezza, Correspondance politique etrangére, Critica marxista, Critica Sociale, Democratia, Documenti sul Comunismo, Economia pubblica, Enea, Esope, Le Figaro, Le Figaro litteraire, Giustizia, Il cannocchiale, Il Contemporaneo, L’Humanité, Der Monat, Il Mulino, Le Monde, L’Express, Libri e riviste d’Italia, Mondoperaio, Die Neue Gesellschaft, Nuova rivista internazionale, Nuova Stampa, Kulturbrief, Kultura, Nord e Sud, Pekin Information, Politica internazionale, Il Ponte, Problems of Communism, Ragionamenti, Rassegna sindacale, Realtà del Mezzogiorno, Relazioni internazionali, Revue de politique internationale, Rinascita, Rivista di politica economica, Scuola e città, Socialisme, Studi romani, Survey, Tempo Presente, The Current Digest Soviet, The Twentieth Century, Urss oggi, L’Umanità, Il Verri, Vie nuove, Vita, Vita e pensiero, Vita italiana, Zukunft, etc.
  2. Archivio e materiale documentario
    Pur nei limiti posti dalle stringenti esigenze di contenimento della spesa si intende proseguire, nel triennio 2021-2023, nell’attività di ordinamento e di regesto della donazione dei fondi d’archivio acquisiti o in corso di acquisizione (tra questi, i fondi Sabatini, Casanova, Aitef, etc.). È prevista la digitalizzazione del materiale documentale, una volta ordinato e oggetto di regesto.
    In particolare, si sta ordinando il materiale d’archivio donato dagli eredi del Prof. Antonio Glauco Casanova concernente la sua partecipazione alla vita del Partito Socialdemocratico Italiano (Psdi), con particolare riferimento alla sua collaborazione con l’on. Luigi Preti e alla sua funzione di direttore del quotidiano del partito, “L’Umanità”. Si perfezioneranno i contatti con la Vedova dell’ex Ministro dei Beni Culturali On. Egidio Ariosto per l’acquisizione di materiale d’archivio.
    Si sta procedendo alla realizzazione di un progetto di connessione tra l’archivio della Fondazione Matteotti e quello di altri Istituti culturali al fine di realizzare un sistema di connessione tra la biblioteca e l’archivio della Fondazione e quelli di altre istituzioni legate idealmente e storicamente ai principi del socialismo democratico, dopo che la Fondazione ha partecipa al gruppo di lavoro “Archivi del Novecento”, capofila la Fondazione Basso di Roma.
    Proseguirà nel prossimo triennio l’opera di reperimento e organizzazione dei documenti d’archivio ai fini della notifica dei fondi di maggior rilievo e del rilascio della dichiarazione dell’interesse culturale degli stessi ai sensi dell’art. 13 del Codice dei beni culturali (d. lgs. 22 gennaio 2004, n.42).

Roma, 20 aprile 2020